The Ruts – The Virgin Years (Virgin Records, 23/10/2015)

The Ruts – The Virgin Year (2015) @320Un box set dei Ruts. Nenneno riesco a dirlo. R U T S – B O X S E T. Incredibile. Qui troverete del punk furibondo di altissima classe alternato ad episodi reggae con derive di sublime dub, talmente belli da competere con i fuoriclasse giamaicani. L’estro del ragazzo di Southhall, South London, noto col nome di Malcolm Owens, che qualche dio geloso della sua voce da usignolo, maestro del ritmo in levare, ci ha strappato all’età di 26 anni, dose fatale di eroina, nel bagno della casa dei genitori, dopo essere stato cacciato dai Ruts e poi ripreso, perché non esistono Ruts senza Malcolm. Malcolm, nuovo Icaro, talmente impudente da avvicinarsi talmente tanto al sole del reggae, quasi da offuscarlo, ma anche capace di guidare assalti punk contro le ingiustizie di quegli anni.

White reggae come mai nessuno, classe innata.

West One [Shine On Me], Jah War, Black Man´s Pinch. Ascoltatele e saprete cosa fare.

Schoolboy “Rastafari” Johnny Duhamel

Precedente Five questions to Floriana (SSLMIT di Trieste, corista blasfema in bilico tra Santa Maria Goretti e il demonio) Successivo The New York Dolls Undercover

Lascia un commento